A Verona è ancora dramma: questa volta le boccette di veleno ingurgitate da Giulietta portano il nome di Insigne e Higuain. Niente da fare per il Verona di Mandorlini affondato ancora una volta; una sconfitta ancora più dura da digerire specie per i tifosi che hanno visto trionfare gli acerrimi nemici partenopei.
Il Napoli di Sarri, non splendido nel primo tempo, recupera le forze e schiarisce le idee nell’intervallo per poi sfondare nella ripresa. Al 23°arriva la  prima rete firmata LorenzoIl magnificoInsigne che dal limite dell’area, dopo uno scambio con il solito Hamsik la mette dentro facendo esplodere i supporter azzurri. Tutta un’altra storia rispetto al primo tempo e il raddoppio arriva al 73’ su conclusione di Higuain dopo un assist nato dall’intesa Hamsik-Insigne.
Sognano i partenopei che tingono di celeste la classifica catapultandosi a 28 punti sopra tutto e tutti. La Fiorentina intanto, perde 2 a 0 in casa contro l’Empoli in questa prima parte di gara, l’Inter giocherà stasera contro il Frosinone e i napoletani sognano davvero in grande. Sogni più che giustificati e a sostenerlo ci pensano le statistiche: sesta gara consecutiva senza subire gol, 10° gol per il “Pepita” e 7° per Insigne.
Dopo il rallentamento dovuto al pareggio di Genova sembrano essere tornati in forma e ad attenderli c’è una dura settimana di preparazione per il grande match contro l’Inter.
Sarri, soddisfatto per la vittoria, afferma: “Non c’interessa la classifica. A noi, oggi, interessava soltanto vincere, forse nel primo tempo siamo stati un po’ lenti. Ma c’abbiamo sempre creduto. Bravi a trovare il gol e poi a chiudere il match“.
Egle Patanè
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here