Con la vittoria contro il Portogallo le Azzurre otterrebbero matematicamente la qualificazione al Mondiale (ore 20.45, diretta RaiSport)

Un sogno che potrebbe diventare realtà venerdì all’Artemio Franchi. Le Azzurre sono a un passo dalla qualificazione a Francia 2019 . Un traguardo che sarebbe estremamente importante per il movimento femminile italiano che tornerebbe a disputare la fase finale di un Mondiale a vent’anni di distanza dall’ultima volta.

«È una partita importante per tutto il movimento e per le ragazze, che hanno fatto un cammino fin qui bellissimo. Incontreremo un Portogallo ricco di talenti, servirà la migliore Italia per fare bene. Mi fa piacere vedere questo entusiasmo intorno al calcio femminile.» (il ct Milena Bartolini ha presentato così la sfida)

Dopo un percorso netto fatto di sei successi in altrettanti incontri, la Nazionale Femminile, a Firenze, battendo il Portogallo staccherebbe il pass per il Mondiale francese con una giornata di anticipo e renderebbe ininfluente l’ultimo incontro delle qualificazioni in programma il prossimo 4 settembre in Belgio.

SquadraPtGVNPGFGSDR
1.Italia Italia186600152+13
2.Belgio Belgio105311185+13
3.Portogallo Portogallo4411293+6
4.Romania Romania4511358-3
5.Moldavia Moldavia16015231-27

Le lusitane, non sono da sottovalutare. La gara giocata in Portogallo lo scorso novembre è stata vinta di misura e con sofferenza (decisivo il gol di Sabatino al 37′ del primo tempo) e, nonostante il punteggio pieno in classifica delle nostre ragazze, la compagine belga che insegue (con una gara in meno e ancora tre gare in calendario) può ancora scalzare le Azzurre.

La formazione di Francisco Neto, ormai fuori dai giochi per il primato del girone, è però stata capace di pareggiare in Belgio lo scorso aprile. Le portoghesi sono dotate di alcuni talenti come Jessica Silva che nella gara d’andata ha messo non poca apprensione a Gama e compagne e Claudia Neto dotata di doti di rifinitura e realizzative.

Le ragazze di Milena Bertolini, dovranno scendere in campo con la stessa grinta e predisposizione al sacrificio mostrata fino a questo momento senza, però, perdere la passione che alimenta il sogno chiamato Mondiale.

Caterina Autiero


– LEGGI ANCHE: Azzurre orgoglio tricolore: in Italia, le donne hanno le palle

– LEGGI ANCHE: E’ sempre più Mondiale per le Azzurre

– LEGGI ANCHE: Francia 2019, Le Azzurre a punteggio pieno nel girone di qualificazione al Mondiale