Ancora tu, Davide Astori.

Ancora tu, in quelle mani alzate, in quel numero che oramai è diventato un Simbolo.

Prima Pezzella, poi Biraghi.

 

Non è un caso.

E’ la prova che non sei mai andato via. Non potrai mai andare via. Hai lasciato un segno indelebile nei cuori di tutti.  Forse non ti conosceremo mai come ti conosceva Francesca, ma una cosa possiamo dirtela:

Tu ormai sei l’ Inforgettable

La tua silenziosa presenza accompagna i passi dei tuoi compagni nelle proprie Nazionali: ti portano sempre con loro.

I legami, quelli veri, non si spezzano. Mai.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

1 commento

  1. […] Immaginiamo gli occhioni malinconici e il sorriso triste di Francesca mentre racconta di come ha conosciuto Davide, di come si sono amati. Dei loro viaggi alla scoperta del mondo come due adolescenti. Della nascita di Vittoria, voluta e desiderata. Davide era nel momento più felice della sua vita – racconta Francesca – e sapere che lei ha contribuito a questa  felicità  le dà la spinta per andare avanti. Non accetterà mai la sua morte, improvvisa e stronza, ma riuscirà a vivere per lui e con lui. […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here