L’Atalanta Mozzanica, reduce dall’ottimo quinto posto in campionato della scorsa stagione, rischia di scomparire.

Nei giorni scorsi, i dirigenti mozzanichesi hanno presentato a quelli dell’Atalanta un progetto di sviluppo in vista della prossima stagione.

Si attende, inoltre un incontro tra le parti per rinnovare la partnership in scadenza il 30 giugno.

La presidente Ilaria Sarsilli ha spiegato la situazione sulle pagine de L’Eco di Bergamo:

Negli ultimi anni, l’entrata in scena dei club maschili ha prodotto una crescita rapidissima, praticamente verticale, del movimento. Le società come la nostra si trovano a competere con rivali che hanno alle spalle mezzi imparagonabili, non solo dal punto di vista economico: noi siamo da sempre una realtà dilettantistica e non è possibile tenere il passo di chi, di fatto, lavora nell’ambito del professionismo. L’entrata in scena di club come Juventus e Milan ha prodotto un certo squilibrio“.

Dalla Dea non è arrivata alcuna risposta e senza il sostegno di Percassi la sopravvivenza della squadra femminile viene seriamente messa in pericolo. Il contributo dell’Atalanta, infatti, è fondamentale per permettere al Mozzanica di iscriversi al campionato (il termine è fissato per metà luglio), ma anche per garantire la sopravvivenza e gli investimenti sul settore giovanile.

Ilaria Sarsilli atalanta femminile
Ilaria Sarsilli

Restiamo per qualche settimana in attesa di una telefonata: se non arriva, noi chiudiamo – ha a aggiunto -…. Sarebbe importantissimo proseguire con una squadra di riferimento nel territorio bergamasco: permetterebbe alle nostre ragazze di avere uno sbocco e continuare a inseguire i propri sogni. Non ci interessano aiuti, abbiamo solo a cuore il futuro del movimento nella nostra terra: per continuare servono progetti solidi e concreti“.