Mentre il River Plate si gioca la semifinale di Mondiale per Club contro l’Al-Ain, squadra dell’omonima città Al-‘Ayn o Al-Ain, città degli Emirati Arabi, oggi ricorre l’anniversario dell’ultimo Mondiale per Club vinto da una squadra italiana.

Risale al 18 dicembre 2010 l’ultima volta che un’italiana salì sul podio più alto e prestigioso, e l’italiana in questione era l’Inter post-triplete ma allenata da Rafa Benitez. 

A consegnare il titolo ai nerazzurri furono gli eroi di quella notte a Madrid e oltre ai vari Julio Cesar in porta, Cordoba, Lucio, Maicon, Chivu, Stankovic, Zanetti, Milito e Eto’o, Thiago Motta, comparivano nomi che a quella notte di maggio a Madrid vengono accostati   certo di rado, tra cui Biabiany, giocatore che all’Inter c’è stato legato per tantissimi anni.

Ad andare a segno quella notte ad Abu Dhabi furono Pandev, Eto’o e Biabiany che fissarono il risultato sul 3-0 contro i campioni d’Africa, i congolesi del Mazembe che avevano eliminato gli Internacional. 

Javier Zanetti che quel titolo lo ha sollevato non poteva che ricordarlo e celebrarlo. Il Mondiale per Club, tra l’altro fu l’ultimo titolo internazionale portato in bacheca dai nerazzurri.

“Un Mondiale per Club non si dimentica: il 18 dicembre è sempre una data speciale per noi interisti ⚫️🔵🏆 #dicembre2010 #fifaclubworldcup”. Così lo storico capitano nerazzurro, nonché vicepresidente, celebra la ricorrenza sul suo profilo Instagram.