Andrea Cambiaso ha ancora l‚Äôespressione entusiasta ¬†da bambino con gli ¬†occhi spalancati. Il 23enne neo gioiello bianconero ha catturato l‚Äôattenzione di tutto il ‚ÄúDacia Arena‚ÄĚ.
Andrea √® stato uno degli artefici della roboante e inaspettata gara della Juventus contro l’Udinese.

Il difensore originario della Val di Lemme, dopo una serie di prestiti, è arrivato a vestire la maglia bianconera.
Massimiliano Allegri lo ha schierato subito alla prima di campionato come quinto a sinistra di centrocampo.

Scatenato, trascinante, dirompente, va al tiro, scambia, si inserisce, affonda e confeziona l’assist per il gol messo a segno da Rabiot: un debutto da urlo per lui, protagonista ¬†della serata insieme a Chiesa, Vlahovic e Rabiot.¬†

Ma chi √® questo ‚Äúragazzo della porta accanto‚ÄĚ in predicato di diventare una autentica star?

√ą nato a Genova il 20 febbraio del 2000.
Immaginiamo un bambino con l’azzurro del mare negli occhi ¬†al tempo stesso ¬†affascinato dal ¬†verde dei fili d’erba dei campi da calcio.
Tifoso genoano da sempre, il piccolo Andrea cresce allo stadio dove fa il raccatta palle e respira l’aria dei suoi beniamini.
Il padre, amministratore delegato di un importante brand, seppur appoggiando la grande passione del figlio, gli consiglia di prendere in considerazione altre carriere.
Andrea √® umile e determinato, il calcio √® nel suo DNA… lo sente e sa che √® l’unica strada ¬†che vuole percorrere.
Cambiaso si mette seriamente a lavorare allenandosi tutti i giorni nelle giovanili del Genoa da dove inizia il percorso da calciatore  passando dalla Serie D alla C e vivendo alti e bassi.

Sarà la stagione 2021 -22 a segnare  una svolta fondamentale per il giocatore: in qualche modo il numero 21 influenzerà il suo destino.

Andrea torna al Genoa e debutta in Serie A il 21 agosto. A soli 21 anni √® titolare¬† e le prestazioni di quel periodo attirarono le attenzioni della Juventus, la quale lo acquist√≤ a titolo definitivo per 8,5 milioni di euro pi√Ļ bonus.
Il club bianconero decise, per farlo crescere, di cederlo in prestito al Bologna dove giocherà da titolare e contribuirà alla salvezza del club.

Andrea oggi è a Torino alla Juventus. Il giocatore ha dimostrato di essere pronto ed emozionato nel vestire una maglia prestigiosa di cui sente la responsabilità.

Cambiaso è riconoscente verso la Juventus ma altresì ai club precedenti che lo hanno cresciuto, infatti, in conferenza stampa con commozione ricorda Sinisa Mihailovic.
Perché Allegri crede in lui?

√ą riconosciuto quanto Massimiliano Allegri apprezzi la
duttilit√† nei giocatori e¬†Cambiaso¬† nella prima fase di carriera ha ricoperto il ruolo di trequartista (fonte di ispirazione, Paulo Dybala) e, nella seconda, quello definitivo¬† di terzino offensivo alla Cancelo. Senza dimenticare che in Serie D all’Albisola e al Savona, ha assunto il ruolo di centrale di centrocampo.

La sua dote principale è la rapidità e la bravura in progressione.

Può giocare sia a destra che a sinistra andando a ricoprire il ruolo di esterno basso in una difesa a quattro o di esterno alto nel modulo 3-5-2.
Un giocatore assolutamente funzionale e compatibile con le strategie del tecnico della Juventus.
Se il giovane manterr√† questo atteggiamento, si prospetta per lui un grande futuro, compresa la Nazionale di cui ha gi√† fatto parte in precedenza proprio nell’Under 21.
L’importante √® mantenere la determinazione, umilt√† e coerenza, principi che lo hanno portato ad essere ci√≤ che √® ora.
Cinzia Fresia