Luis Enrique torna dalle sue Furie Rosse con Xana nel cuore 

 

Un pallone per ricominciare. Un pallone per tornare alla vita. O almeno provarci.

Un pallone per riprendere quello che era suo. Per i suoi ragazzi. Per se stesso.

Ma soprattutto per lei. Per Xana.

Ricomincia per il suo piccolo angelo Luis Enrique.

luis enrique
Il ct della nazionale spagnola torna a lavoro. Con lui ci sarà sempre un angelo di nome Xana.

 

Un annuncio un po’ a sorpresa quello di questa mattina. Nessuno si aspettava il ritorno di Luis Enrique alla guida della nazionale spagnola. Troppo grande il dolore che l’ha colpito pochi mesi fa. Immensa la tragedia di perdere una figlia di soli 9 anni.

Un vero dramma colpisce Luis Enrique: perde la figlia Xana di appena nove anni

Ma il dovere di accompagnare i suoi ragazzi verso il cammino di Euro 2020 era forte. Come il suo senso di responsabilità e di appartenenza verso quei colori che non lo hanno mai fatto sentire solo.

E così il CT ha ripreso il suo posto. Con garbo e consapevolezza. Con la passione verso quella sfera magica che sente ancora sua e che forse un po’ lo aiuterà ad allievare il dolore.

Con la certezza di avere sempre accanto a sé un angelo.

Un angelo di nome Xana a cui un freddo giorno di agosto ha promesso di continuare a vivere solo per lei.