Le vacanze sono finite, si torna sul campo a correre, sudare e prepararsi alla prossima stagione.
Il campo non sarà il solito di Vinovo bensì quello della Continassa, a due passi dallo Stadium.

Una superficie di 4.360 mq, l’ex cascina Continassa, è stata recuperata dal suo degrado e oggi diventa ufficialmente la nuova casa binaconera.
Open space nel sottotetto, sale riunioni, area relax, la lounge con le colonne in pietra dove una volta c’erano le stalle.
Il secondo piano è il centro nevralgico della sede, si trovano gli uffici del presidente Andrea Agnelli, del vicepresidente Pavel Nedved e dei due amministratori delegati Beppe Marotta e Aldo Mazzia.

Una vera e propria cittĂ  bianconera – il J Village – con il Training Center e il JHotel, la prima struttura alberghiera in Italia realizzata con la partecipazione di una societĂ  di calcio. Un’ala della struttura sarĂ  riservata alla Juventus, che la utilizzerĂ  per i ritiri prepartita, mentre il resto dell’hotel sarĂ  a disposizione di turisti, visitatori e tifosi, che potranno così soggiornare a poche camere di distanza dai propri idoli.

Nella lista dei convocati non figurano i nazionali che sono stati o sono ancora impegnati nei Mondiali di Russia 2018.

il BiancoNero

Nel nuovissimo Training Center cominceranno a lavorare: Alex Sandro Lobo Silva, Audero Emil, Barzagli Andrea, Beltrame Stefano, Bernardeschi Federico, Beruatto Pietro, Cancelo Joao, Caldara Mattia, Chiellini Giorgio, Clemenza Luca, Del Favero Mattia, Del Sole Ferdinando, De Sciglio Mattia, Di Pardo Alessandro, Emre Can, Fagioli Nicolò, Favilli Andrea, Fernandes Leandro, Macek Roman, Magnani Giangiacomo, Marchisio Claudio, Oliveira Da Silva Rogerio, Padovan Stefano, Pereira Matheus, Perin Mattia, Pinsoglio Carlo, Pjanic Miralem, Rugani Daniele, Sturaro Stefano.
“Spinazzola e Kastanos proseguiranno contestualmente il loro programma di recupero”, fa sapere la Juventus sul proprio sito ufficiale.

Da oggi inizia ufficialmente la nuova stagione ma, se i campi d’allenamento sono nuovi, gli obiettivi sembrano invariati rispetto al passato: vincere il piĂą possibile e guardare sempre al futuro.

Caterina Autiero