Quanto in là si può spingere l’ingratitudine di una tifoseria? Se lo sarà chiesto Marcelo, ormai una leggenda del Real Madrid.

Nella scorsa partita vinta 2-1 contro il Siviglia il terzino brasiliano è stato fischiato da una parte dei tifosi blancos.

Sicuramente Marcelo è stato protagonista di una prestazione individuale sottotono, ma da vero leader ha continuato ad incitare la sua squadra.

Ciò che ha colpito tutti é stata la reazione del giocatore ai fischi della sua gente: Marcelo infatti, dopo la sua sostituzione, è scoppiato in lacrime.

Marcelo Real Madrid
Foto: CalcioToday

Non può che suscitare una certa amarezza questo atteggiamento di parte della tifoseria madridista.

Marcelo é ormai una bandiera delle merengues, ha alzato un numero impressionante di trofei con la maglia blanca e nella conquista di molti di essi è stato un giocatore chiave.

I tifosi possono dimenticare così facilmente?

Basta una partita fuori forma per fischiare chi per il Real Madrid ha sempre dato il cuore?

Marcelo Real Madrid
Foto: Alfredo PedullĂ 

Un giocatore del calibro di Marcelo, che ha sempre sacrificato tutto se stesso per il suo club, non si merita un trattamento del genere.

Nessuna bandiera lo meriterebbe.

La verità è che per i tifosi di oggi è diventato veramente troppo facile lanciare fischi gratuiti, pronti a trovare il capro espiatorio di turno.

Il vero calcio si sente un po’ sconfitto quando un calciatore come Marcelo piange per i fischi di coloro a cui ha dato tutto.

Federica Vitali