Passare tutta la vita alla Juventus significa ricordare tutto: ogni istante, anche se tragico. Così Claudio Marchisio, a distanza di 12 anni,  ferma ancora una volta il tempo a quella maledetta sera del 15 dicembre del 2006, quando Alessio Neri e Riccardo Ferramosca  persero la vita, annegando nell’acqua gelida di un laghetto del centro sportivo di Vinovo.

“Un dolore che si rinnova sempre”

Una tragedia che accompagnerĂ  per sempre la storia della Juventus, due giovanissime vite spezzate così, per una fatalitĂ  inspiegabile: morti per aiutarsi l’uno con l’altro, senza avere la possibilitĂ  di chiedere aiuto.

Al ricordo sofferto di Marchisio si aggiunge quello della Juventus e di tutto il popolo bianconero.

Ale e Ricky, non vi dimenticheremo mai.

 

Daniela Russo