Inter, dopo l’Atalanta è tempo di tornare in campo: il Frosinone per riportarsi a +5 sui cugini. Ecco il nostro undici ideale

L’Inter torna in campo nel posticipo di questa sera contro il Frosinone. Dopo il pareggio casalingo di domenica scorsa contro l’Atalanta, e la vittoria di ieri sera del Milan contro la Lazio, la squadra di Spalletti si ritrova a +2 dai cugini. Un vantaggio non ampissimo che non permette rilassamenti vari. Mentre il Milan tra le polemiche accorcia, l’Inter cercherà la vittoria per ri-allungare e mantenere quel gap che permette una serenità maggiore in vista dei due ostici big match che la attendono. A bussare alla porta di Spalletti and guys, Roma e Juventus, entrambe prossime a San Siro.

La Roma ha vinto di carattere contro l’Udinese e al contrario della Juve che ha rimandato la festa scudetto perdendo a Ferrara contro la Spal. Un doppio risultato che potrebbe urtare la sensibilità nerazzurra: in caso di complicazioni a Firenze, la Juve potrebbe arrivare a San Siro con la possibilità di vincere lo scudo a casa dell’Inter. Certo, sempre che il Napoli non ci metta del suo facilitando un eventuale vittoria bianconera anzitempo.

Prima di tutto, però, prima di calcoli altrettanto anzitempo, Spalletti deve pensare alla trasferta di questa sera contro il Frosinone. I ciociari vivono attualmente d’entusiasmo: dopo la vittoria casalinga contro il Parma, riescono a fare risultato anche al Franchi battendo la Fiorentina. Un inevitabile incentivo a fare bene in ottica salvezza, un desiderio non così impossibile a giudicare dalla classifica.

Tra le due squadre è il quarto incontro e tutti e tre i precedenti sono a favore dei nerazzurri con otto reti all’attivo e zero subite. A favore dei nerazzurri vanno anche le statistiche: il Frosinone non è mai riuscita segnare alle squadre che prime cinque in classifica. Inoltre il Frosinone è la squadra che ha collezionato meno punti in casa, mentre l’Inter è solo seconda dopo la Juve per numero di punti ottenuti fuori casa.

L’Inter si ritroverà ad affrontare Andrea Pinamonti, creatura nerazzurra, cresciuta nel vivaio interista e in prestito proprio ai ciociari.

Pinamonti incontra la sua Inter, per lui una prova del nove

Luciano Spalletti dovrà fare a meno del migliore in campo stagionale Marcelo Brozovic infortunatosi durante Inter-Atalanta e costretto ad uscire nel primo tempo. La risonanza magnetica svolta durante la settimana ha evidenziato una distrazione muscolare al semitendinoso della coscia destra. Problema che potrebbe rendere il croato indisponibile non solo contro la Roma ma anche contro la Juventus.

Per un Brozovic che perdi un Lautaro che ritrovi e Luciano Spalletti potrà contare su Lautaro Martinez recuperato dopo la distrazione muscolare al retto femorale della coscia destra che lo aveva tenuto fuori contro Lazio, Genoa e Atalanta.

La formazione ideale per riportarsi a +5 dal Milan

Come di consueto prima delle partite, ci dilettiamo a stilare il nostro undici ideale da schierare. Tra i pali il solito Samir Handanovic, rivelatosi fondamentale e salvifico in questa stagione.

A protezione di Handanovic la schiera difensiva a quattro con Skriniar che ritrova il suo più fidato compagno di reparto Stefan De Vrij. Torna quindi la coppia centrale più amata dei nerazzurri in mezzo ai due terzini Soares sulla destra e Dalbert sulla sinistra.

Brozovic infortunio Inter
@Inter

In mediana la coppia Gagliardini affiancato dallo spagnolo Borja Valero con il preciso compito di non far sentire troppo la mancanza del croato.

Davanti Gagliardini-Borja il tridente offensivo Politano, Nainggolan e Perisic alle spalle di Mauro Icardi.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Soares, De Vrij, Skriniar, Dalbert; Gagliardini, Borja Valero; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi.

 

Egle Patanè