La Russia padrone di casa dopo aver eliminato la Spagna ai rigori viaggia sulle ali dell’entusiasmo e vuole continuare a stupire la propria gente.
Anche la Croazia ha raggiunto i quarti di finale dopo aver fermato la Danimarca solo ai calci di rigore. La squadra di Dalic √®, a questo punto, una delle favorite alla vittoria del mondiale, ma gli uomini Cercesov arrivati fin qui non vogliono porsi limiti ma continuare a sognare quella finale che forse non √® pi√Ļ un’utopia.

Russia-Croazia: i precedenti a favore dei Vatreni

Nella loro storia, Russia e Croazia si sono affrontate tre volte: due volte durante le qualificazioni a Euro 2008 e entrambe le sfide sono terminate a reti inviolate. I Vatreni hanno vinto l’ultima scontro nel novembre 2015, 3-1 in amichevole a Rostov con il terzo gol segnato dallo juventino Mario Mandzukic.

Russia-Croazia: i punti di forza delle due squadre

Essere i padroni di casa è sicuramente un punto di forza per la Russia.
In qualunque stadio, in qualunque citt√† e qualsiasi orario, gli uomini di Cercesov sanno che ci sono migliaia di loro connazionali pronti a sostenerli fino alla fine. Ma in queste prime 4 partite la Russia ci ha fatto capire che se si trova ai quarti di finale non √® per sola fortuna: lo ha meritato. E non pu√≤ essere altrimenti se √® riuscita a fermare la Spagna di Iniesta e Sergio Ramos. Un altro punto di forza della Russia, infatti, √® proprio l’entusiasmo e sapere di non aver niente da perdere.
E’ gi√† la rivelazione di questo mondiale e fare meglio di cos√¨ la porter√† direttamente nella storia. Alcuni dei suoi giocatori sono gi√† protagonisti del mercato e cercati dai grandi club europei e d’ora in poi anche la Russia avr√† un suo peso specifico quando si parler√† di grandi nazionali.

La qualit√†. Che qualit√†. Forse per il bel gioco, per i singoli uomini e per la qualit√† esposta, la Croazia √® la migliore squadra di questo mondiale. Dalla difesa all’attacco, dal portiere al centrocampo: la qualit√† regna sovrana.
Quella di Dalic è una squadra tosta: non molla, è aggressiva, non si arrende, lotta fino alla fine. Non stupisce infatti questo dato statistico: 10 delle ultime 12 reti dei croati al Mondiale sono arrivate nel secondo tempo.
Arrendersi mai, insomma. E se sommi la perseveranza alla qualità, beh, come fa la Croazia a non meritare la finale di questo mondiale?

www.calcionews24.com

Russia-Croazia: i punti di debolezza delle due squadre

L’inesperienza e la troppa euforia possono essere tra i punti deboli maggiori della Russia. Aldil√† del tasso tecnico, che comunque √® nettamente inferiore a quello della Croazia, la squadra di Cercesov √® la pi√Ļ inesperta tra quelle qualificate ai quarti:¬†da quando non esiste pi√Ļ l‚ÄôUnione Sovietica la nazionale russa, infatti, ha partecipato solo a tre mondiali non riuscendo mai a passare la fase a gironi e questa √® la prima volta che la nazionale russa vada oltre tale fase e addirittura raggiunga i quarti di finale.

Trovare punti deboli a questa Croazia non √® facile. Ha tra i migliori attacchi e tra le migliori difese del mondiale e un centrocampo composto dai migliori giocatori d’Europa.

Russia, il reparto migliore: l’attacco

La Russia pu√≤ vantare uno dei migliori attacchi del mondiale: 9 gol in 4 partite, pi√Ļ di due per match in media. Numeri da grande squadra insomma per i padroni di casa. I russi sono infatti la sorpresa di questo mondiale e alcuni dei suoi giocatori sono gi√† sulle prime pagine di tutti i giornali d’Europa e ricercati dai grandi club. I ragazzi di Cercesov sono partiti con i 5 gol all’Arabia Saudita nella partita inaugurale e poi non si sono pi√Ļ fermati, fino all’eliminazione della Spagna agli ottavi di finale, quando il solito Dzjuba aveva trascinato la squadra fino ai rigori e i miracoli del portiere¬†Akinfeev l’aveva accompagnata alla qualificazione ai quarti.
Superare la difesa croata non sar√† facile, ma i russi hanno gi√† dimostrato pi√Ļ di una volta di avere uomini in grado di farlo.

Laprevisione

Croazia, il reparto migliore: la difesa

La Croazia arriva ai quarti di finale da imbattuta. I croati, infatti, hanno chiuso il girone con 3 vittorie su 3 e hanno pareggiato, e poi vinto ai rigori, l’ottavo di finale contro la Danimarca.
Il dato che sorprende pi√Ļ di tutti √® che la squadra di Dalic pu√≤ contare sulla miglior difesa, avendo subito appena 2 gol in 4 gare: uno contro l’Islanda ai gironi e uno contro la Danimarca. Numeri impressionanti. Anche perch√© da una squadra che ha in rosa giocatori offensivi come Modric, Rakitic, Perisic, Mandzukic non ti aspetti che il reparto migliore possa essere la difesa. La Croazia ha dimostrato una stabilit√† e qualit√† difensiva e offensiva che nessuna squadra in questo mondiale ha ancora fatto vedere.
Il quartetto di difesa Vrsaljko, Lovren, Vida e Strinic ha sbagliato pochissimo e concesso ancora meno.

 

Paola Moro