Nicolas Burdisso, ex difensore di Inter, Roma, Genoa e Torino, con il quale qualche settimana fa avevamo piacevolmente discusso riguardo la super sfida tra Roma e Inter, sarà il nuovo direttore sportivo del Boca Juniors, squadra in cui è cresciuto e che porta nel cuore.

Un giorno, ai tempi del Boca, gli chiesero: “Ipotizziamo che nessuna squadra ti cerchi e che l’unica ad offrirti un contratto sia il River Plate. Cosa fai?” domanda alla quale, il centrale rispose senza esitazione: “Semplice, mi ritiro”

Burdisso-Boca-Juniors

Il Boca ha perso la sconfitto finale di Copa Libertadores contro il River Plate, squadra rivale per antonomasia, l’altra squadra di Buenos Aires. Persa tra le polemiche e non soltanto.

Da quella finale giocata a Madrid, al Bernabeu, il Boca inevitabilmente necessita di uno svecchiamento che possa ridare linfa vitale alla squadra e società, partendo proprio dal difensore Xeneizes che dopo aver appeso gli scarpini al chiodo lo scorso ottobre, riparte da casa sua.

“E’ un giorno molto speciale perché torno in un posto speciale con un ruolo molto diverso rispetto al passato. Ho parlato molto con Angelici e gli ho chiarito ciò che ho sempre pensato del calcio, i miei principi e i miei valori. Questa è una grande opportunità e una grande sfida per me.

“Sono qui per prendere delle decisioni e assumermi delle responsabilità. Ringrazio il club e il presidente per questa possibilità. Il mio obiettivo è quello di lasciare un giorno questo club migliorato rispetto a quanto non sia ora”.

 

Egle Patanè