Sandro Tonali e la dedica a nonna Gina, il suo cuore

Ci sono momenti di vita che ci riempiono il cuore e ci fanno tornare a essere in sintonia con la realtà attuale. Squarci che ci ricordano ancora quali sono le cose più belle e semplici della vita. Quelle vere, essenziali.

Anche nel calcio.

In un mondo dominato dall’apparenza, è bastato un cuore a ricordarci che non sempre a dominare sia solo quella. Anzi, anche in un giovane che ha gà raggiunto obiettivi importanti possiamo trovare quell’attaccamento ai valori che ormai stannno andando perdendosi… nella realtà virtuale 3.0 degli anni 2000.

Il giovane calciatore di cui stiamo parlando è Sandro Tonali, il baby fenomeno del Brescia definito da tutti come il nuovo Pirlo.

Meteore e stelle nascenti – Sarà Sandro Tonali il nuovo Pirlo?

Classe 2000, Sandrino ha esordito in Nazionale contro il il Liechtenstein, un’emozione unica davanti a tutta la sua famiglia. In tribuna, ad applaudirlo, oltre ai genitori, il fratello, la sorella e lo zio c’era nonna Gina, presenza importantissima nella vita di Tonali. 

Nonn Gina lo ha cresciuto e coccolato come una seconda mamma, seguendolo nel corso della sua precocissima carriera.

A lei dopo la partita è andata la dedica più bella, più sentita.

 

La dedica è per mia nonna, mi ha seguito ovunque

Su Istagram appare un cuore blu,  e quella frase “il mio cuore” che sa tanto di normalità.

Quella che manca a tanti di noi oggi, sempre presi da inutili manie di grandezza, quando la sostanza invece sta nelle piccole cose. Che sono le migliori.

Sempre.

 

 

View this post on Instagram

Il mio cuore💙

A post shared by Sandro Tonali (@sandrotonali) on