Massimo Ferrero torna a parlare di Mario Balotelli, confermando il pensiero già espresso di recente. Ecco cosa dice il dirigente della Sampdoria sul calciatore italiano: “Sì lo prenderei. Qui, senza la pressione delle grandi squadre, tornerebbe il Balotelli che conosciamo. Se un attaccante gioca con tranquillità trova più facilmente il gol e se ne dovesse sbagliare qualcuno, nessuno si arrabbierebbe”.
Balotelli ora non ha fame, guadagna troppo. A pane e acqua tornerebbe un campione”. Parole anche per Cassano: “Lo amo ma ha perso il treno tanti anni fa con la Samp: è un talento naturale e degli atteggiamenti non me ne frega niente, però…”.
Invece su Samuel Eto’o si esprime così: “Lo volevano tutti, ma si limitano a parlare e basta. Io dalle parole sono passato ai fatti e l’ho preso. Lui è l’uomo adatto per Mihajlovic: so che non lo ammetterĂ  mai, ma uno in campo come Eto’o è l’ideale per lui, perchè ha contribuito a motivare i ragazzi”.
Parlando degli allenatori, dice di non conoscere Paulo Sousa. Ma sembrerebbe già iniziata la marcia di avvicinamento verso il tecnico del Basilea. Infatti, sembrerebbe che nei giorni scorsi sia stato delegato qualcuno del club blucerchiato per andare a contattare il portoghese. L’incontro sarebbe avvenuto in in Svizzera, in occasione in occasione della gara casalinga contro lo Zurigo.
Cambiamenti in vista per la Samp dunque e forse chissà, anche per super Mario…

Mirella Fanunza