Il Torino sabato ha avuto modo di festeggiare anche prima della vittoria contro l’Inter.

Immagine ToroNews

Lo stadio Filadelfia ha ospitato nel pomeriggio i quattromila tifosi granata insieme a tutto il club – dai vertici ai giocatori – per festeggiare il 100esimo compleanno di Valentino Mazzola.

Il capitano del Grande Torino è un ricordo vivido nei cuori di tutti i tifosi del Toro, colui che portò  gli Invincibili alla conquista di 5 scudetti consecutivi. Soltanto tragedie come la guerra e la strage di Superga riuscirono a fermare una squadra emblema della cultura sportiva – e non solo – del nostro paese.

Francobollo commemorativo Mazzola

“A un’Italia distrutta avete ridato la dignitĂ ” – recitava uno dei tanti commoventi striscioni affissi sabato.

Una festa voluta dal presidente Cairo che unisse tutto il popolo granata nel ricordo della sua leggenda e dei suoi eroi.

Con lui presenti tanti volti simboli del Toro, da quell’ultimo scudetto dell’76 conquistato grazie all’indimenticabile Gigi Radice.

E’ come un tuffo nel passato a cui prendono parte anche le nuove generazione: è infatti con la presenza del pronipote di Mazzola, che porta il suo nome, che il grande capitano viene simbolicamente ricordato.

 

L’undicenne è vestito con i colori del Toro e porta la fascia al braccio, lì dove una volta la indossava Valentino.

 

Federica Vitali