Si apre una parentesi triste per la Francia Campione del Mondo, perché in patria nella prima notte di festeggiamenti il disordine si è impossessato delle strade parigine.

Agli Champs-Elysees una trentina di giovani si sono scontrati con le forze dell’ordine a causa di saccheggi che poco hanno a che fare con la celebrazione calcistica. La Polizia si è vista costretta ad utilizzare gas lacrimogeni.

Il caos non c’è  stato solo nella Capitale; clima un po’ troppo caldo anche a Lione – dove migliaia di persone erano riunite in piazza per vedere la partita – e a Marsiglia, dove proiettili volanti vicino al porto hanno ferito alcuni poliziotti. Lì ci sono stati ben dieci arresti.

Il bilancio piĂą grave resta quello delle cittĂ  di provincia: morto un cinquantenne ad Annecy dopo essersi tuffato in un canale per celebrare la vittoria mentre a Saint-Felix rimane ucciso un uomo in un incidente mentre festeggiava nella sua auto.

A Frouard anche due bambini – rispettivamente di 3 e 6 anni – sono in gravi condizioni dopo essere stati investiti da una motocicletta.

Lo Stato francese non ha garantito la miglior sicurezza dopo che migliaia di tifosi si sono riversati in strada: purtroppo come spesso accade, ai festeggiamenti consegue anche qualche spiacevole, irreversibile episodio.

Federica Vitali

Foto copertina: MeteoWeb