Per la prima volta oltre al Pallone d’oro per uomini è stato consegnato anche il Pallone d’oro alla migliore calciatrice. Una serata storica accompagnata da tanto di gaffe ai più parsa come sessista…

È Ada Hegerberg il primo Pallone d’oro femminile della storia

L’attaccante del Lione ha staccato di soli sei voti Pernille Harder, centravanti del Wolfsburg, arrivata seconda.
Sul terzo gradino del podio ancora Lione con il capitano della Germania Dzsenifer Marozsan.
In quarta posizione, la brasiliana Marta, una che in carriera si è affermata in sei occasioni come miglior giocatrice del mondo vincendo  5 FIFA Women’s World Player of the Year e un Best FIFA Women’s Player.

Il Pallone d’oro non è stato il primo riconoscimento personale ottenuto in carriera dalla norvegese, nata a Molde il 10 luglio 1995: nel 2016, a soli 21 anni, vince il UEFA Women’s Player of the Year Award.
Lei che con il Lione ha già vinto 4 Campionati, 3 Coppe di Francia e 3 Champions League.

View this post on Instagram

WHAT A NIGHT ⭐️ Photo: @ivarwj

A post shared by Ada Stolsmo Hegerberg (@ahegerberg) on

Una carriera all’insegna del gol, neanche a dirlo, la sua specialità. Un vizio che le appartiene da sempre…a 15 anni inizia la sua carriera da calciatrice professionista, a 16 anni, in prima divisione norvegese realizza la sua prima tripletta e lo fa in soli 7 minuti.
Non c’è stagione che non abbia chiuso in doppia cifra ma l’exploit vero avverrà con il suo trasferimento in Francia, al Lione (2014-15): 32 presenze 34 reti il primo anno, 35 presenze 54 reti nella stagione 2015/16, 33 presenze e 27 gol alla terza stagione e, quest’anno ha già fatto gol 11 volte.

Un totale in carriera di 186 gol in 193 partite

Vita privata

La scorsa primavera ha ricevuto la proposta di matrimonio dal suo fidanzato con il quale ha condiviso la gioia di questo ambito trofeo.

Stipendio

Non è per fare i conti in tasca alla bomber norvegese ma è per sottolineare il dislivello che sussiste ancora tra gli uomini e le donne.
Ada Hegerberhìg è tra le calciatrici che guadagnano di più e, il suo intrioito si aggira intorno ai 500.000 euro all’anno, compresi i bonus.

Non sa twerkare…

Grazie a Martin Solveig che ha animato la serata di gala di France Football abbiamo scoperto che l’attaccante norvegese non sa twerkare.
Dopo il discorso di ringraziamento della calciatrice, nel quale ha invitato le ragazze di tutto il mondo a credere in sé stesse, il dj francese ha ballato con lei una canzone di Frank Sinatra e poi le ha chiesto se sapesse fare twerking (una danza sensuale in cui si muove il bacino in modo provocante). Hegerberg  ha risposto in modo secco “no” ma l’episodio, anche se rientrato, ha creato non poco imbarazzo.

 “Martin si è subito scusato e non ho più pensato a quanto successo, ma soltanto alla felicità per questo premio”.

 

Caterina Autiero

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here