Dopo l’umiliazione subìta in Coppa Italia, la Juve raccoglie i cocci e si prepara per la sfida di sabato contro il Parma, anch’essa fastidiosa rivale.

Immagine Juventus.com

Massimiliano Allegri minimizza l’eliminazione  sostenendo di aver sì sbagliato la partita ma che ci può stare, secondo lui, non si può sempre vincere.
Il tecnico mostra uno straordinario ottimismo e questo fa piacere alla squadra e anche a noi tifosi, rimasti “basiti” dall’esclusione del Torneo.

Allegri, assieme alla squadra, ha ricevuto  la visita – non di cortesia –  di Andrea Agnelli, il quale ha dimostrato rammarico, tristezza e soprattutto fermezza nel ribadire il personale concetto: che non si spiega  come sia  potuto accadere.

Tornando alla sfida contro il Parma, il tecnico si trova a fare i conti con gli infortuni ma pare che Mandzukic possa essere impiegato già dal primo minuto.
La mia formazione ideale sarebbe la seguente:
Tra i pali sicuramente Szczesny, in difesa Cancelo, (sperando sia uscito dalla débacle) e insisterei con Spinazzola, Rugani e Alex Sandro.

immagine Gazzetta

Dopo di che Pjanic, Khedira, Matuidi a centro campo, mentre in attacco Ronaldo,  Dybala e Douglas Costa.
La difesa a 4 senza Chiellini va sostenuta maggiormente, i due laterali possono essere di supporto agli attaccanti.

La Juventus ora più che mai ha necessità di riconquistare la fiducia dei tifosi, mostrando nell’insieme le sue doti da prima in Campionato.

Cinzia Fresia