Si chiamava Verena Erlacher, aveva 19 anni ed era una giovane promessa del calcio femminile italiano

In questa stagione giocava nella squadra dell’Unterland Damen ma il suo cartellino apparteneva alla squadra del Suedtirol.

La sua carriera calcistica è iniziata fin da piccola nei campi della sua città natale, Lagundo in Trentino, dove giocava nella squadra maschile del paese. Dopo aver meritato la fascia da titolare e il numero 10 sulle spalle è entrata a far parte del Suedtirol per dare inizio alla sua carriera da professionista. Notata dai responsabili della Nazionale Italiana femminile ha esordito con la maglia azzurra nel 2015 partecipando a vari tornei organizzati dalla UEFA e anche alle qualificazioni del campionato europeo di categoria.

L’annuncio della morte della giovane calciatrice è stato diffuso con un comunicato ufficiale dalla sua società, il F.C. Suedtirol:

Tutto il C.F. Sudtirol Damen è vicino alla famiglia Erlacher per la perdita della figlia Verena. Noi Verena la vogliamo ricordare con il sorriso, la gioia e la passione che lei sapeva darci in campo e fuori. Avremmo voluto rivederla con i nostri colori ma qualcosa di più grande di tutti noi, il tempo, la vita, non ce lo ha permesso.La salutiamo nel modo che a lei faceva ridere quando lo ripeteva, dopo le prima volte che lo aveva sentito…ciao poppa!

In questi momenti si susseguono messaggi di cordoglio da parte di tutto il mondo del calcio femminile italiano e anche noi ci vogliamo stringere in un grande abbraccio virtuale intorno alla famiglia di Verena.

 

Gisella Santoro

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here