La nostra rubrica “il calcio che fa bene” continua la sua corsa e questa volta si è fermata a Verona, con una storia di grande generosità da parte di una delle due squadre cittadine: l’Hellas Verona, che ha voluto aiutare non persone con problemi di salute, ma con un altro problema che anche se meno grave, rischia di rendere la vita veramente difficile: il lavoro.

Sicuramente ricorderete la vicenda della famosissima azienda dolciaria Melegatti, che ha attraversato un momento di grande difficoltà e che è ripartita da poco dopo il fallimento. I gialloblù hanno deciso di fare una donazione ai dipendenti dell’azienda cittadina grazie alla vendita delle maglie indossate dai giocatori durante le partite estive e contro la Juve Stabia in Coppa Italia, con lo speciale sponsor Melegatti sul petto.

Foto di: https://quifinanza.it

L’Hellas è riuscita a ricavare e a donare la somma di 16.232,84 euro, raccolti attraverso le aste sulla piattaforma Triboom e la vendita delle casacche presso l’Hellas Store di via Cattaneo.

L’assegno è stato consegnato ai dipendenti in occasione della gara di campionato Hellas Verona-Palermo, di venerdì 23 novembre, allo stadio Bentegodi, compito affidato alla Responsabile marketing gialloblù Carlotta Robotti.

Una grande soddisfazione per la delegazione dei dipendenti dell’azienda veronese, vista la somma raccolta grazie alla generosità dei tifosi gialloblù e di tutti coloro che hanno partecipato alle aste. Il Verona per Verona ha voluto mostrare la generosità della città scaligera  a chi vive momenti di difficoltà attraverso un post su Facebook, che ha ricevuto tantissimi like, segno che la solidarietà non ha confini.

 Foto di: www.facebook.it

Barbara Roviello Ghiringhelli