Il Palermo vola complici i pareggi del Bari e del Parma. Zeman batte Inzaghi. Arriva la prima vittoria dell’Ascoli di Cosmi.

Il Palermo batte la Salernitana e pian piano si stacca dalle inseguitrici. Le uniche tra queste che rispondono sono il Frosinone che vince in rimonta a Foggia e l’Empoli a Perugia, mentre Bari e Parma pareggiano. Vittorie importanti anche per Ascoli ed Entella che muovono la zona bassa della classifica.

Quest’ultima giornata del girone d’andata si apre mercoledì sera con il match tra Parma e Spezia, una gara in salita per i ragazzi di Mister D’Aversa che per 45’ sono rimasti in 10, causa l’espulsione di Capitan Lucarelli. Non ci sono state grandissime emozioni al Tardini, nonostante la superiorità numerica, la difesa crociata difende bene e cerca qualche ripartenza nella speranza di ritornare alla vittoria. Questo è il quarto pareggio consecutivo per i crociati, tra cui 3 a reti inviolate, mentre i bianconeri interrompono la loro striscia positiva di risultati.

I ragazzi di Mister Tedino battono di misura la Salernitana. Il risultato viene sbloccato dalla rete di Chochev nella prima frazione di gara, ma nella ripresa i gol di Monachello e Jajalo chiudono la partita. A Foggia partita complicata per il Frosinone. Alla fine del primo tempo è Beretta che sblocca il risultato, ma nella seconda frazione di gioco ci pensa una doppietta personale di Ciofani a far conquistare la vittoria ai ciociari. Altra vittoria in rimonta è quella della Virtus Entella contro il Novara. A sbloccare il match è una rete di Dickmann, ma nella ripresa prima De Luca batte Montipò con una bella sforbiciata e poi ci pensa La Mantia a chiudere la partita.

Torna alla vittoria anche l’Empoli a Perugia. Il match andato in scena al Curi è quello in cui si sono realizzati più gol. I ragazzi di Andreazzoli trovano la rete del momentaneo vantaggio con un tiro dal limite di Donnarumma che la mette in rete, ma risponde Di Carmine dopo 10’. Caputo, capocannoniere del campionato, e la doppietta personale di Donnarumma riportano i toscani in doppio vantaggio. Gli ospiti calano il poker con un autogol di Volta che devia in rete un cross di Caputo. Pochi minuti dopo Di Carmine realizza la sua doppietta personale, cercando di tenere vive le speranze del Perugia, ma nulla di fatto. I ragazzi di Zeman vincono a 3’ dallo scadere contro il Venezia di Inzaghi. La rete porta la firma di Valzania che, con una splendida conclusione dalla distanza, riesce a sconfiggere Audero e a portarsi a casa 3 punti importanti.

Prima vittoria dell’Ascoli di Cosmi a Brescia. Al Rigamonti le Rondinelle partono più forte, ma sono gli ospiti a passare in vantaggio con Buzzegoli. Vittoria ritrovata anche per l’Avellino contro i ragazzi di Pochesci. Asencio e, nella ripresa, Bidaoui firmano le reti del 2-0. Al 93’ Tremolada segna, ma non riesce a riaprire la partita. Altri 3 punti sofferti sono stati conquistati dalla Cremonese contro il Cesena e la partita viene decisa da un gol di Paulinho.

Vittoria esterna anche per il Cittadella a Vercelli. Già nei primi minuti di gioco i ragazzi di Venturato passano in vantaggio con la rete di Chiaretti su calcio di punizione. Raddoppio per gli ospiti con Iori nella ripresa, ma Polidori a 5’ dal termine cerca di riaprire la partita.

Un altro pareggio a reti inviolate, dopo quello del Tardini, è quello del Bari di Grosso a Carpi. Nonostante la buona prestazione degli ospiti, i ragazzi di Colombi difendono abilmente la loro porta.

Aurora Levati

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here