CARA Roma cosa ti hanno fatto?

22 luglio 1927: 92 anni fa nasceva la As Roma, ogni anno il tifoso si contende ancora la data con la società con grandi polemiche nei loro confronti che ha invece voluto ufficializzarla al 7 giugno dello stesso anno.

Ma per il tifoso romano e romanista la nascita della asRoma è e resterà sempre il 22 luglio in via Uffici del vicario 35 a Roma.

Quest’anno il compleanno ha un gusto decisamente amaro, soprattutto per chi ogni giorno si è visto defraudato dei propri sogni.
Dall’insediamento degli americani sono stati fatti infiniti proclami ma il bottino di queste sette stagioni “straniere” la dicono molto lunga: zero titoli.

Si è criticata tanto la gestione Sensi e ci si aspettava sicuramente di fare molto meglio con gli stranieri e invece sono stati più i dolori delle gioie, complice il modus operandi della società che si comporta da azienda senza usare quel muscolo involontario che tutti conosciamo e che si trova all’interno del petto di ciascun vivente.

Dopo 92 anni cos’è diventata la Roma?

Le polemiche sono all’ordine del giorno nei confronti della società, rea di aver in primis venduto negli anni molti giocatori fondamentali della squadra e poi di aver deromanizzato la squadra.

“Deromanizzare” è sicuramente il verbo più consono a ciò che è accaduto nel tempo con la società americana ma soprattutto quest’anno dove sono andate via le ultime due bandiere della squadra capitolina: Daniele De Rossi da calciatore e Francesco Totti da dirigente.

compleanno Roma
Foto: Calcio Web

I tifosi sono stanchi di veder sfumare sempre i propri sogni, di sperare di far sempre meglio ogni anno e poi di ritrovarsi puntualmente con un pugno di mosche in mano.
Questa estate è in atto l’ennesima rivoluzione tecnica e societaria con l’ingresso di Fonseca e Petrachi.
Si parla dell’anno zero, ma il numero zero fino ad ora è solo nella lista dei trofei vinti dalla gestione americana (2012).

Cara Roma i tifosi sperano davvero di poter festeggiare il prossimo compleanno con almeno un trofeo in più in bacheca.. la stella d’argento è ancora lì che ci aspetta.
Nulla è perduto perchè i calciatori, allenatori e dirigenti passano, ma la maglia resta e soprattutto resta il grandissimo amore che ogni tifoso prova per questi immensi colori.

BUON COMPLEANNO CORE DE’ ROMA!!

Raffaella De Macina
Foto copertina: SiamolaRoma.it