E se Wanda e Mauro Icardi fossero semplicemente i Beckham del 2020? Wanda risponde a Capello con tanto di prove schiaccianti e intanto ‘bene o male purché se ne parli’ e siamo tutti un prodotto della Nara

Nella puntata di ieri sera di Sky Calcio Show Fabio Caressa e compagnia, tra cui Fabio Capello, si sono dilettati a disquisire sulla questione “Icardi fotomodello” che durante tutta la settimana scorsa ha tenuto banco sui social. Banco e click. Così ci rende noto Wanda Nara sulle storie Instagram in cui spiattella i 31 mln di mi piace.

Icardi in campo delude: nel 2019 soli due gol segnati su calcio di rigore, un’assenza lunga due mesi, un recente passato funesto, un futuro incerto e un presente altrettanto turbolento. Certamente non sereno. Dal meeting tra Marotta e Nicoletti tutto tace ma la tensione è tangibile. Che Wanda abbia giocato un ruolo rilevante in tutta la questione è chiaro a tutti, specie perché come ricordava Caressa, Wanda è la moglie di Icardi ma anche la manager.

Moglie e procuratrice, ma anche personaggio pubblico

Beh, pubblico per forza, oseremmo dire. Wanda è una tutto fare: dall’opinionista televisiva a showgirl, passando per la moda. Una business woman a tutti gli effetti e Mauro è, inevitabilmente parte del suo prodotto. Inteso in ogni accezione del termine: buona e cattiva. E’ lei il suo procuratore ma anche il suo manager appunto. Il che significa che è lei a gestirne le prestazioni, che siano atletiche o di altro tipo, tra cui i diritti di immagine. Per chi non l’avesse ancora capito i social sono le nuove frontiere dell’economia, lì è dove si fanno i profitti a suon di click e like. Lì dove l’immagine è tutto. Positiva o negativa.

“Bene o male, purché se ne parli”

View this post on Instagram

🖤

A post shared by Wanda nara (@wanda_icardi) on

E’ un dato di fatto. E’ Wanda stessa a metterlo sul piatto. Prendete e parlatene tutti, questo è il mio business. In modo platealmente dissacrante Wanda Nara sta facendo esattamente quello che un manager di personaggi pubblici fa e farebbe. D’altronde niente di che qualcun’altra non abbia già fatto. Secondo media e canali differenti.

E’ l’epoca del calcio 2020, dove i capitani non sono più quelli di una volta e in cui i calciatori e le mogli sono personaggi dello spettacolo prima di tutto. Basterebbe sfogliare i vecchia magazine degli anni 2000. Sì sfogliare. Perché ne troveremmo pochi sui siti, quelli erano i periodi dei calendari e dei magazine, quelli cartacei. Non era l’epoca di Twitter, né Instagram, eppure le vetrine c’erano lo stesso, in maniera differente e impiegavano più tempo a circolare, non esisteva il qui e ora come collegamento diretto. Ma pur sempre vetrine. Se sfogliassimo quei magazine lì, troveremmo migliaia di coppie calciatore-show girl che hanno tenuto alto l’interesse del pubblico. In tv, nei giornali. Ovunque si trovava un modo di parlarne e l’attenzione, espressa diversamente, era comunque altissima.

Attenzioni e tensioni che ne conseguivano. Una delle coppie che più ha avuto i fari e i riflettori puntati, nel passato, nel calcio che ci manca, è senza dubbio la coppia Victoria e David Beckham.

Lei show girl e tutto fare, donna dello spettacolo e anche business woman. Lui calciatore che ha scritto la storia dello United, finito con l’essere personaggio pubblico più che atleta. Nessuno ricorda le varie foto piccanti tra l’angelo numero 1 delle Victoria’s angel e il centrocampista inglese? Chissà che Wanda non si ispiri proprio ai Beckham… Sarà un caso? Wanda stessa, qualche giorno dopo questa semplice congettura fatta vedendo quelle foto, ha pubblicato un collage tra una foto della coppia Icardi-Nara e dei due Beckham in una storia ig.

View this post on Instagram

If you have no critics you'll likely have no success

A post shared by Wanda nara (@wanda_icardi) on

Un ragionamento che da donna in carriera nel mondo dei riflettori, o semplicemente dei soldi – e ha capito come farli – sarebbe più che legittimo. Certo. E tra moglie e marito non mettere il dito. Tuttavia tra la procuratore e il calciatore puoi e come. Specie se il calciatore è il capitano. Ma tanto Mauro capitano non lo è più e se la fascia non torna, Wanda fa i dispetti. A modo suo.

View this post on Instagram

🖤

A post shared by Wanda nara (@wanda_icardi) on

Perché non mostrare a tutti cotanta bellezza che la donna possiede? Alla faccia delle povere donne che si limiteranno a mettere il mi piace perché Icardi col culo di fuori. E per una volta, se permettete, a rifarci gli occhi concedete siamo noi donne. Intanto arriva a 31mln di like mentre ci sbandiera in faccia che un homo così, lei, lo tiene con la testa inginocchiatole dinnanzi. D’altronde il 2019 è anche l’epoca del tutti femministi (ma relativamente, con i sé e con i ma), e quindi parità dei sessi e donne in carriera come giusto e normale che sia. Ma attenzione. Sessismo chiamasi anche se ad essere in subordinato è l’uomo e non la donna. Ergo, diciamola tutta, la foto è patetica e allo stesso tempo denigratoria. Virile? Lasciamo anche perdere.

E allora a quello si sarà voluto riferire Fabio Capello che durante la puntata di Sky Calcio Show sbandiera la sentenza.

Le foto di Icardi? Non ho mai avuto un giocatore che faceva queste cose, nelle mie squadre non so se poi sarebbe riuscito a entrare nello spogliatoio. Ma non per me, neanche per i compagni. E’ una cosa che non sarebbe stata accettata“.

Tuttavia il concetto è espresso male, o magari è espresso bene e con un piccolo di voglia di punzecchiare, senza riflettere particolarmente. E allora c’è chi giustamente ricorda qualche episodio di troppo – ironicamente e non – invitandolo l’ex tecnico a ricordare altre problematiche da spogliatoio.

epa04846129 (FILE) Head coach Fabio Capello of Russia before the UEFA EURO 2016 qualifier match Austria vs Russia at the Otkrytie Arena in Moscow, Russia, 14 June 2015. Italian Fabio Capello leaves the position of Russian national soccer coach after he and Russian Football Union have reached an agreement on the employment contract termination on mutual consent, according to information published on official RFS web-site on 14 July 2015. EPA/YURI KOCHETKOV

Wanda Nara che nel frattempo era in diretta a Tiki Taka non ha potuto certo replicare nell’immediato ma le risposte non si sono fatte attendere. E mentre Mauro continua a tacere, lei gestisce risponde per le righe a Fabio Capello. Questa volta ha cambiato social e su Twitter pubblica un post in cui zittisce senza diritto di replica l’ex tecnico di Milan, Juve e Roma con tanto di controprove.

Caro Fabio Capello, come allenatore ha tutta la mia stima, ma da opinionista a opinionista. Ti ricordo che qualche giocatore top che è riuscito ad entrare nel tuo spogliatoio facendo “queste cose”… 10 anni fa potevano avere qualcosa di strano, oggi no!”

Il riferimento che Wanda fa a vecchi giocatori, all’epoca calciatori sotto la guida di Capello, non è affatto lasciato intendere bensì svelato proprio e in maniera diretta. Nel tweet Wanda allega tanto di foto di David Beckham e a Fabio Cannavaro, in posizioni tutto fuorché innocenti.

Come se non bastasse, Wanda impavida continua con totale nonchalance e come se niente fosse qualche ora dopo posta l’ennesimo infinito capitolo di “La vita coniugale della famiglia Icardi”. D’altronde Wanda, si è capito, è un po’ come il pompiere: paura non ne ha. Solamente lei, a differenza del pompiere, il fuoco più che spegnerlo lo accende.