Italia ai Mondiali

Sette vittorie su sette, un totale di 18 gol segnati nelle qualificazioni: le Azzurre voleranno in Francia dopo vent’anni dall’ultima partecipazione (1999, negli Stati Uniti).

Ormai è realtà, le ragazze del calcio hanno fatto la storia e, già solo per questo meriterebbero un briciolo d’attenzione da parte di quelli ancora troppo scettici.

Le Azzurre che a breve calcheranno i campi francesi appartengono a una generazione di piccole donne che hanno dedicato la loro vita a questo sport misurandosi con ostacoli strutturali e culturali che hanno saputo valicare.

Le Ragazze italiane sono quelle che sono state artefici con caparbietà di processi di crescita che, soprattutto negli ultimi anni, stanno portando risultati. La qualificazione mondiale ne è la giusta conseguenza.

Nazionale femminile calcio, ecco le Ragazze italiane

E’ doveroso presentare le Azzurre che stanno scrivendo pagine di storia e hanno voglia di vivere fino in fondo il proprio sogno. Ragazze ambiziose, tenaci, esemplari che ci hanno creduto, non hanno mollato e stanno dimostrando che il calcio non ha sesso.

LE NUMERO 1 AZZURRE

Iniziamo il nostro percorso alla scoperta delle Azzurre partendo da tre Numero 1 di esperienza e carisma pronte a difendere i pali italiani con la stessa concenentrazione con la quale hanno difeso il proprio diritto di essere calciatrici.

LAURA GIULIANI

Laura Giuliani, nata a Milano nel 1993, è il portiere della Nazionale, nonché quello della Juventus.
Tutto inizia sul campetto dell’Oratorio della Sacra Famiglia a Novate milanese, anche se il primo ricordo è legato ai calci tirati al pallone nel cortile di casa insieme alla sorella maggiore. Finisce in porta perché non eccelle con i piedi e con la corsa ed è la più alta del gruppo. Da lì una carriera che l’ha portata a esordire in Serie A, a giocare in Germania e, infine, a vestire la maglia della sua squadra del cuore.
Ha esordito in Nazionale nel 2011 con l’under 19. La prima con la Nazionale maggiore è stata a Vicenza, il 5 aprile del 2014, nella partita contro la Spagna terminata a reti inviolate, valida per le qualificazioni al Mondiale di Canada del 2015. Ha partecipato all’Europeo del 2017. E’ titolare indiscussa del gruppo che ha conquistato lo storico pass.

CHIARA MARCHITELLI

Chiara Marchitelli, nativa di Roma, classe ’85, è portiere del Florentia e ha un palmares di tutto rispetto: quattro scudetti, quattro Coppe Italia e quattro Supercoppe italiane, conquistati con cinque squadra differenti.
Ha vestito la maglia azzurra dell’Under 19 e della Nazionale maggiore, con cui ha preso parte ai Campionati europei in Svezia nel 2013 e in Olanda nel 2017.
Il 1 giugno del 2018, un infortunio le ha fatto saltare la gara contro il Portogallo che ha regalato alla Nazionale italiana il pass per il Mondiale.
Il 18 gennaio del 2019, nell’amichevole contro il Cile ad Empoli, Marchitelli ha festeggiato la presenza numero 50 con la maglia della Nazionale.
E’ stata protagonista alla Cyprus Cup 2019 parando un rigore nella gara contro l’Ungheria, vinta per 3-0.

ROSALIA PIPITONE

Rosalia Pipitone, ha iniziato a giocare per strada, nel suo piccolo paese a pochi chilometri da Palermo, Torretta. Oggi è un leader carismatico che all’alba dei 34 anni realizza il suo sogno: il portiere della Roma, infatti, in azzurro è stata selezionata per la prima volta soltanto nel 2017. Ha fatto il suo esordio con la maglia della Nazionale il 5 marzo 2018 nella terza partita della fase a gironi della Cyprus Cup 2018. Schierata nuovamente dal primo minuto nella partita contro il Portogallo, vinta per 3-0, che ha sancito la qualificazione al Mondiale.
Giunta nella capitale direttamente dalla sua Palermo, “Pipa”, con la squadra della Capitale è arrivata in Serie A e questa stagione ha chiuso con 24 presenze e 33 reti subite tra campionato e Coppa Italia.

 

Caterina Autiero