Le ‘Ragazze Mondiali’ stanno riuscendo nell’impresa: far innamorare lo Stivale e convincere che il calcio femminile è una concreta e speciale realtà.

Azzurre
immagine: ANSA

A riscontro di ciò arrivano i dati auditel delle gare trasmesse (la sfida con il Brasile, con 7 milioni e 322 mila telespettatori – 32.8% di share- ha fatto registrare il record storico di ascolti per una partita di calcio femminile in Italia) ma anche i numeri relativi ai social network. 

Secondo quanto si apprende dal sito FIGC, i canali della Nazionale Femminile, che sono nati lo scorso 29 maggio, hanno subito una vera e propria impennata nelle ultime settimane per un totale di oltre 120.000 utenti complessivi suddivisi tra i tre profili ufficiali.

Dall’8 giugno, vigilia dell’esordio, Twitter è passato da 1.700 followers a 14.100, Facebook da 12.500 a 44.600 e Instagram da 7.000 a 66.600.

azzurre
Lo Stivale si sta innamorando sempre di più delle nostre Azzurre. I dati Auditel lo confermano

Particolarmente significativi i dati sul target: il pubblico femminile rappresenta quasi la metà della community (48% donne, 52% uomini). Ad eccezione del profilo Twitter, che vede una prevalenza della componente maschile, su Facebook e Instagram sono le donne ad essere in maggioranza (53% Facebook e 52% Instagram).

Notevoli anche le performance dei contenuti video dedicati alla Nazionale Femminile pubblicati sul canale YouTube FIGC-Vivo Azzurro. Interviste dal raduno e nel post partita, format e contenuti esclusivi stanno sempre più attirando l’attenzione degli iscritti al canale.

Le #ragazzemondiali festeggiano Barbara Bonansea, autrice di una doppietta che ha regalato la vittoria contro l’Australia.

Ovunque, insomma, l’attenzione verso le Azzurre, è in crescita; speriamo che tutto ciò non sia un fuoco di paglia ma solo l’inizio del vero cambiamento culturale.