Simone Belli in esclusiva su Gol di Tacco 

Torna il nostro appuntamento dedicato al “trucco e parrucco” delle wags. A intervenire sulle pagine di Gol di Tacco  Simone Belli, make up artist di L’Oreal.

simone belli
Simone Belli

Conosciuto e apprezzato a livello internazionale, Simone lavora costantemente al fianco di personaggi famosi dello show business come Рfra gli altri РMonica Bellucci, Tilda Swinton, Sharon Stone, Emmanuelle B̩art, Raoul Bova, Valentina Lodovini, Christian De Sica, Valeria Golino e Riccardo Scamarcio.

Nel 2010 ha fondato la Simone Belli Make Up Artist, un’accademia che ha lo scopo di formare nuovi talenti e di sperimentare originali forme artistiche.

Simone è stato anche il truccatore di Michela Quattrociocche nel giorno delle sue nozze e la nostra intervista non poteva che iniziare dal trucco scelto per la bellissima moglie di Alberto Aquilani.

quattrociocche aquilani

Michela la conosco dai tempi del film Scusa ma ti chiamo amore. Ho iniziato dunque a seguirla sin dai suoi primi passi nel mondo del cinema. Lei è notevole per la sua bellezza acqua e sapone e come molte altre sta meglio a pelle nuda. Spesso tendono a essere truccate di più di quanto dovrebbero con il risultato che poi tutto quel trucco rende meno. Lei è molto bella, rappresenta la donna mediterranea e la sua fortuna è che avendo la pelle non chiarissima quel più lo noti di meno. Al matrimonio ho optato per uno smoke eyes, pelle nuda, naturale, quindi niente fondotinta, ma illuminanti. Un ombretto bronzo e nero e tante ciglia finte. Anche la bocca era nuda. Splendida, ma anche tanto divertente, carina e gentile.

Cosa pensi del trucco e parrucco di Ilary Blasi, sempre nell’occhio del ciclone?

Ilary ha sempre creato tendenza per i suoi capelli. Quegli stessi capelli che spesso la portano a essere criticata. Secondo me l’idea è giusta, deve però cambiare trucco; con quel capello dovrebbe togliere le linee rigide sugli occhi, usare uno smoke più morbido, bocca più giù di tono, meno colorata, niente blush. Ora ha un occhio allungato, hanno concentrato tutto su occhi, bocca e blush; avrei tolto tutto o avrei tenuto solo gli occhi con tante ciglia finte, donandole un tocco più glamour.

ilary blasi
Ilary Balsi la wag preferita di Simone Belli

I capelli sono protagonisti, lei è come si suol dire “tanta” e se metti i capelli importanti il trucco allora deve scendere di tono. Mi sarei adeguato all’immagine vivacissima , ma rendendola più glam, meno televisione e più moda. Invece ha il trucco da tv e i capelli “moda”.

Melissa Satta nei suoi scatti su instagram appare in tutta la sua bellezza anche senza trucco
Anche lei infatti sta molto meglio struccata. A volte tende a truccarsi troppo, ma occhi più bocca – ripeto – diventa un’esagerazione.

Da come dichiarato poco fa, possiamo intuire quali siano le tue preferite…

Sì, Michela e Ilary. Sono un cocktail di gioia, allegria e bellezza. È un divertimento lavorarci insieme; sono molto carine e umili.

Passiamo a una wag storica: Victoria Beckham

Non è più fresca, credo ci sia una soglia di too much in tutto; è più costruita più dettagliata. Arriva come eccessiva e a 40 anni un look così sarebbe da evitare.

David Beckham e la moglie Victoria Beckham
Secondo Simone Belli, Victoria dovrebbe evitare gli eccessi

Vorrei aggiungere che oggi sono cambiati i parametri di bellezza, tutto è diventato costruito, eccessivo come se l’eccesso corrispondesse all’eleganza. Il togliere ti fa vedere brutti, l’artefatto è come se ti desse una maschera. La colpa è anche nostra che non sempre diamo dei consigli giusti.

La coppia più glamour?

Ilary e Totti: quando la gente li vede, impazzisce.
Vorrei anche aggiungere, se posso, che odio le lampade. All’uomo un po’ leggera ci sta anche, ma le donne sono belle con la pelle chiara, luminosa.

Una wag al centro del gossip è Alena Seredova, mai ricordata però per il suo look…

Alena è rimasta molto nel minimal. Chi fa televisione arriva di più al pubblico; lei è un’attrice e il tipo di pubblico cambia, così come cambia anche il tipo di messaggio. Preferisce essere ricordata per i suoi lavori cinematografici

Quale sarà il make up dell’estate 2014?

Grandi colori super brillanti sulle labbra. L’incarnato esclusivamente nudo con texture che danno una doratura alla pelle. Andrà tanto l’arancio. Gli occhi molto allungati con matita nera morbida e poi grandi ciglia.
Quindi nudo assoluto con bocca o mascara.

Gli out su cui le donne continuano a intestardirsi?

La matita che va verso le tempie o la matita interno occhio. Poi ancora il punto luce all’angolo dell’occhio o il bianco perlato sotto agli occhi. E poi ancora il contorno labbra più scuro del rossetto.

 

Giusy Genovese