Oggi è il compleanno di Douglas Costa: l’attaccante brasiliano  compie 29 anni,  festeggiando – si fa per dire –   in campo a Firenze.

All’alba di questo anniversario, il giocatore sembra rinato: nonostante i numerosi riferimenti che lo vedevano intenzionato a lasciare Torino, oggi invece  è titolare  quasi inamovibile.

Costa Parma Juve
Douglas Costa of Juventus FC during the Serie A match between Parma Calcio 1913 and Juventus at Stadio Ennio Tardini, Parma, Italy on 24 August 2019 (Photo by Giuseppe Maffia/NurPhoto via Getty Images)

Pare che Douglas –  considerate le pessime prestazioni  dello scorso anno tra cattive condotte e infortuni vari –  sia ritornato sulla retta via, riproponendosi per quello che era al debutto  con la  Juventus.

Costa attualmente ricopre il ruolo di attaccante, ma per le  ampie doti da centrocampista si è adattato nel ruolo di esterno offensivo,  risultando di  forte supporto a Cristiano Ronaldo.
Sia contro il Parma che con il Napoli  è risultato il migliore in campo,  tra i più propositivi per la squadra.

Che la sua medicina, sia stata proprio Maurizio Sarri, e la sua idea di calcio?

Che con Massimiliano Allegri non fossero rose e fiori era chiaro. La SocietĂ  dal canto suo ha voluto perdonare Douglas per lo sputo  all’avversario Di Francesco – allora al Sassuolo –  costato al giocatore ben 4 giornate di squalifica. Gesto ritenuto insopportabile e intollerabile in una societĂ  come la Juventus: eppure, alla fine anche la dirigenza insieme a Maurizio Sarri ha voluto concedere un’altra possibilitĂ .

Le doti di Costa sono evidenti: si tratta di un attaccante molto duttile, che si adatta sia a destra che a sinistra e che all’occorrenza si improvvisa a centrocampo abile nei cross, che il piĂą delle volte vengono trasformati in gol. Micidiale nel dribbling e nel salto dell’uomo.

Per la Juventus – ancora senza un centrocampo definito secondo le idee di Sarri – in questo momento   è oro colato.

Costa Juventus
TURIN, ITALY – JANUARY 21: Douglas Costa of Juventus in action during the Serie A match between Juventus and Chievo at Allianz Stadium on January 21, 2019 in Turin, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

Lo stesso  giocatore per sua stessa dichiarazione attraverso i canali ufficiali,  ha ammesso di non aver pensato mai di lasciare i bianconeri: anzi, di voler restare con Maurizio Sarri e realizzarsi al massimo.
Il recupero di un giocatore di così ampio impiego non può far che piacere: questo è un segnale di cambiamento nell’ambiente Juventus concomitante l’arrivo di Maurizio Sarri. In passato verso certi tipi di condotte e di errori si era di certo più intransigenti.

Facciamo tanti auguri a Douglas, con la speranza che una bella vittoria a Firenze possa  rendere indimenticabile  la sua festa di compleanno.

Cinzia Fresia