In un mondo improvvisamente senza calcio per la quarantena da Coronavirus, anche i calciatori sono costretti a reinventarsi.

La noia e l’immobilità sono un prezzo ancora più alto per atleti abituati a passare del tempo non solo in palestra ma anche all’aperto a allenarsi, senza considerare l’aspetto – fondamentale per loro – del cameratismo di squadra.

Cosa hanno fatto i nostri giocatori della Serie A?

Hanno aguzzato l’ingegno e hanno riscoperto le attività più semplici, come quella di intrattenere i propri bambini.

Ma procediamo con ordine.

I giocatori della Juventus sono in isolamento e Douglas Costa ne approfitta per allenarsi con Bella, la sua fedele cagnolina.

 

Mentre Matthijs de Ligt sfida a ping pong la sua fidanzata:

In casa di Allan, si allenano tutti: grandi e piccoli!

In casa Inter Antonio Conte segue i suoi giocatori anche a distanza.
Con il proprio staff ha studiato allenamenti con esercizi personalizzati per ogni giocatore della durata di circa due ore.

Anche lo staff tecnico del Bologna ha assegnato i compiti casa: esercizi e sedute di cardio-fitness per i giocatori, tutti chiusi nelle rispettive residenze.

A Roma sia i giallorossi che i biancocelesti si allenano a casa: chi da solo e chi con la famiglia. I dirigenti della Roma sono stati chiari:”Allenatevi a casa solo con i pesi, se volete correre dovete venire a Trigoria sotto il controllo dei medici e del personale specializzato“.

Il capitano Edin Dzeko, Lorenzo Pellegrini e Justin Kluivert si allenano a casa, così come il “nemico”- collega Acerbi, che oltre ad allenarsi, posta sketch divertenti per evitare la noia, essendo rimasto da solo a Roma mentre il resto della famiglia si trova a Milano.

I giocatori del Torino hanno deciso di sfidarsi: Lorenzo De Silvestri ha dato il via ad una plank challenge rendendo l’esercizio più particolare caricandosi sulla schiena un’asse da stiro.
lorenzo-de-silvestri-instagram_hjwk7dej1rl81tdy303v7y9q2

Vincenzo Millico, invece, ha optato per degli appoggiapiedi che ha caricato tra schiena e gambe. Hanno cercato di aiutare, invece, Antonio Rosati nel plank i due figli, che si sono sdraiati sulla schiena del papà mentre teneva il corpo sollevato da terra, poggiandosi sugli avambracci e sulle punte dei piedi. Tomas Rincon ha tenuto sollevato da terra, oltre al suo corpo, anche quello della moglie che era sdraiata sulla sua schiena.

Anche Zlatan Ibrahimovic attua il #restoAcasa senza trascurare la forma fisica.  Il rossonero sta caricando su Instagram alcune immagini dei suoi allenamenti domestici: tanta cyclette e circuiti.

Il Cagliari ha lanciato una challenge per i propri tifosi da fare con il pallone rigorosamente a casa.

La pagina Che Fatica La Vita Da Bomber ha invece iniziato una challenge a favore della beneficenza. Diversi calciatori hanno accettato la sfida a favore degli ospedali italiani, tra questi Ciro Immobile, Leonardo Spinazzola, Mattia Perin, Goran Pandev, Alessio Romagnoli e Francesco Caputo.

Sampdoria e Parma hanno chiesto ai tifosi, soprattuto ai più piccoli, di dare sfogo alla creatività con disegni che risaltino l’amore per la propria squadra e la voglia di stare vicini e uniti in questo momento difficile.

Sempre il Parma ha riservato particolare attenzione ai piccoli sostenitori gialloblù: Matteo Scozzarella ogni sera legge una favola ai bambini.

Ha invece optato per l’intrattenimento dei videogiochi la Fiorentina avviando il primo torneo ufficiale di calcio su Playstation 4 per i propri tifosi. Ci si iscrive sulle piattaforme on line della console, scegliendo in quale campionato sfidarsi, se a Pes2020 di Konami o Fifa2020 di EA Sports.

Il fischio di inizio del torneo di Pes sarà il 21 e il 22 marzo mentre quello d Fifa il 24 e il 25 marzo.

C’è infine chi ha deciso di unire l’utile al dilettevole ( o meglio il contrario).

Si è improvvisato così chef Paulo Dybala che, con la fidanzata, ha preparato le empanadas tipiche argentine:

 

Per poi riprendere rigorosamente con i suoi appuntamenti in palestra:

 

Il più originale sicuramente Luis Muriel, l’attaccante colombiano per distrarsi in questo momento ha deciso di mostrare le sue abilità musicali suonando la fisarmonica.

I calciatori provano a dare il buon esempio.

L’importante ora è restare uniti e soprattutto #restareacasa.

 

Michela Asti