La gara tra Juve e Fiorentina di calcio femminile insegna il Rispetto

C’era molta attesa per la sfida tra la Juventus e la Fiorentina di serie A del campionato di calcio femminile. Le “nuove arrivate” contro le Campionesse in carica e una classifica che vedeva le bianconere avanti -e capolista- con ben 9 punti di distacco.

Attesa alimentata da una storica rivalità tra i sostenitori bianconeri e quelli viola che, neanche a dirlo, ha origini nel calcio, quello “vero”, dei maschi. Ebbene, il calcio femminile ancora una volta è esempio di sana passione e vero amore per lo sport e i valori che incarna.

Nonostante il campo abbia ribadito (risultato finale 2-0) che la Juventus ha serie intenzioni anche sul versante rosa con un’ennesima vittoria (8 su 8), sugli spalti si è assistito a un vero e proprio spettacolo. Nonostante il gelo su Vinovo in moltissimi sono accorsi ad assistere alla gara: segnale che il movimento sta crescendo grazie all’entusiasmo che stanno trasmettendo le calciatrici.

Tifosi delle viola e tifosi delle bianconere hanno sostenuto le rispettive ragazze dai medesimi spalti e nel pre gara si è colta l’occasione per stigmatizzare ciò che di brutto regala, purtroppo, il calcio “vero”. Si è ribadito rispetto per le tragedie, per chi è morto per la stessa passione che muove qualsiasi tifoso -di qualsiasi squadra-.

Per l’occasione sono accorsi la presidentessa e il vice presidente del “Comitato per non dimenticare l’Heysel” e insieme ai sostenitori della Fiorentina Women sono state prese le distanze da alcuni episodi accaduti in passato che vedevano protagonisti i tifosi viola.

Segnali, tutti di come, forse, occorrerebbe prendere esempio e rispettare di più anche il calcio femminile.

Caterina Autiero