La gara d’andata contro il Betis aveva gettato il Milan nello sconforto: la sconfitta casalinga subita in Europa League dagli spagnoli, sommata alla sconfitta nel derby -allo scadere- aveva aperto la crisi rossonera.

Da quella partita, è successo e si è detto di tutto ma, soprattutto – cosa ancor più rilevante-, la squadra di Gattuso ha reagito e ha inanellato una serie di partite di carattere che hanno portato punti in campionato: ora tocca all’Europa!
La trasferta andalusa sarà una gara molto importante per entrambi i club che puntano ai sedicesimi.

Betis di Coppa

Gli Andalusi, se in coppa guidano la classifica e non hanno anora conosciuto sconfitta, in campionato faticano.
La squadra di Quique Setien, dopo la vittoria contro i rossoneri, un punto raccolto nelle ultime quattro gare della Liga e, nell’ultimo turno è uscita tra i fischi e le contestazioni dei tifosi biancoverdi contrariati dal doppio volto mostrato e dal 14esimo posto nella Liga (4 punti sopra la zona retrocessione).

Milan rinato dopo la gara d’andata ma in emergenza

Dalla sconfitta nella gara d’andata il Milan ha conquistato tre vittorie su tre: in rimonta contro la Sampdoria, poi due successi in “zona cesarini”, targati Romagnoli che portano i rossoneri al quarto posto.
Se il morale non può che essere positivo (quantomeno per aver visto una squadra capace di Ringhiare) a preoccupare è l’infermeria piena, alla quale si aggiunge la squalifica di Castillejo.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here