Dopo aver conquistato i sedicesimi di Europa League nella quarta giornata della fase a gironi della competizione, Simone Inzaghi ha schierato contro l’Apollon Limassol una squadra completamente rimaneggiata, lasciando a casa tutti i titolari della Lazio a parte Acerbi.

In ballo c’era la possibilità di arrivare primi nel girone, ma c’era anche bisogno anche di far riposare i titolari della squadra impegnati ogni domenica in un campionato molto difficile e competitivo. Le sostituzioni però non hanno soddisfatto le aspettative e i problemi della Lazio sono ritornati a galla, quelli legati alla panchina non all’altezza della formazione titolare.

Caceres e Durmisi: dalla difesa al centrocampo

Il difensore uruguaiano dovrebbe essere in uscita a gennaio per non aver trovato spazio in squadra e Simone Inzaghi per la seconda volta gli ha dato la possibilità di giocare a centrocampo come esterno destro. Un ruolo non suo che non riesce a coprire nel migliore dei modi. Anche per Durmisi la posizione avanzata rispetto alla sua originale non ha dato i frutti sperati.

immagine: ilmessaggero.it

Cataldi capitano

Dopo più di 3 anni Danilo Cataldi torna a vestire la fascia di capitano della sua Lazio. Un gesto con cui la Lazio vuole dare fiducia al giovane centrocampista biancoceleste che dopo le esperienze nel Genoa e nel Benevento è tornato a vestire la maglia della sua squadra del cuore.

immagine: ansa.it

Acerbi: 140 partite consecutive

Mai stanco di giocare a calcio, titolare nel Sassuolo e titolare nella Lazio. I suoi numeri dicono che il difensore merita la fiducia anche da Mancini nella Nazionale.

immagina: sslazio.it

L’esordio di Armini

E’ un difensore classe 2001 che non ancora diciottenne ha giocato la sua prima partita europea contro l’Apollon. Una giovane promessa del calcio italiano che vuole ritagliarsi uno spazio nel calcio che conta.

La sconfitta contro l’Apollon chiude il penultimo capitolo della fase a gironi di Europa League che entrerà nel vivo solo quando inizieranno le sfide più impegnative dei sedicesimi di finale. Simone Inzaghi nella partita di ieri ha avuto delle risposte (negative) ma avrà tempo per studiare nuove mosse per migliorare la squadra soprattutto a partire dalla panchina.

Gisella Santoro

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here