A 60 anni dalla tragedia di Superga il ricordo del Grande Torino continua a vivere nel capoluogo piemontese con omaggi, intitolazioni e cerimonie.

L’ultimo omaggio in ordine di tempo, dopo l’intitolazione dello Stadio Olimpico al Grande Torino, sarà la nascita di una strada che avrà il nome di Valentino Mazzola, attaccante granata che perse la vita con i suoi compagni di squadra il 4 maggio 1949 nella tragedia di Superga.

Infatti l’amministrazione comunale torinese ha accolto la richiesta avanzata dalla società granata di intonare a Valentino Mazzola la strada che porta al Filadelfia, stadio che ospitava la partite casalinghe del Grande Torino e che dopo un lungo inutilizzo, è stato ristrutturato ed è diventato il quartier generale della squadra granata.

Milano ha anticipato Torino nella dedica di una strada a Valentino Mazzola: infatti nel capoluogo lombardo esiste già una strada intitolata al giocatore del Grande Torino già dal 2017, perché le straordinarie imprese di quella squadra sono motivo di orgoglio non solo per il Piemonte ma per l’Italia intera.

via Valentino Mazzola
immagine: initalia.virgilio.it

Però, attraversare via Valentino Mazzola per arrivare al Filadelfia di Torino ha un significato molto più ampio di qualsiasi altra dedica perché ripercorre la storia quotidiana di quei campioni tanto sfortunati.

Gisella Santoro