Arrigo vive a Brescia ed è un grande tifoso del Parma.

Dopo aver sconfitto il Coronavirus, all’età di 93 anni (da compiere l’11 agosto), ha espresso un desiderio:

“Vorrei vedere una partita del Parma Calcio dal vivo prima di morire”.

“Ci ha confidato con le lacrime agli occhi di poter vedere la squadra per la quale ha sempre fatto il tifo. Anni fa davanti alla televisione aveva avuto un infarto dopo aver assistito ad una sconfitta del Parma”,  raccontano i figli all’ANSA.

In attesa che il calcio e gli stadi si possano riaprire al pubblico, il club ducale ha, comunque  deciso di fargli un regalo.

Prima della gara con l’Atalanta, i ducali lo hanno omaggiato con una maglia personalizzata e autografata dalla squadra ed è stato contattato in videochiamata dal club manager Lucarelli che lo ha invitato ufficialmente al Tardini per assistere dal vivo ad una partita appena sarà possibile.

L’iniziativa è stata resa possibile attraverso la collaborazione della Croce Azzurra che ha assistito Arrigo durante la lotta contro il virus e ha avvisato il club del grande amore di questo tifoso.